YouTrend

Sondaggio politico: lo scenario del dopo crisi – Quorum/YouTrend per Sky Tg24

Il 29 agosto abbiamo fatto agli italiani una serie di domande inerenti le intenzioni di voto, la fiducia nei leader, le tematiche fondamentali per il nuovo Governo, e molto altro. Ecco i risultati

La nuova maggioranza e le priorità di Governo

A lungo si è discusso, a partire dal giorno successivo alle elezioni politiche di marzo 2018, rispetto al fatto che il Movimento 5 Stelle avesse più punti in comune con la Lega o con il Partito Democratico. I cittadini non sembrano però avere grandi dubbi: la maggiorana assoluta (51,5%) crede che le affinità maggiori siano con il Partito i Nicola Zingaretti, il 16,3% con la Lega Nord; per il 32,2%  è equidistante.

Sondaggi Politici elettorali

 

Il tema di gran lunga prioritario per il nuovo governo è il lavoro (58%), seguito dalle tasse (20%). In secondo piano scuola e università (15%), sprechi della politica (15%), sanità (15%), giustizia (13%), immigrazione (13%). Significativo notare come ambiente, una delle tematiche chiave del nuovo Governo, si stanzi solo al 12,5%, davanti a sicurezza (10,5%), ma dietro all’immigrazione (12,9%)

I temi

I temi

Diseguaglianze, immigrazione e Europa

La nuova alleanza di Governo ha parlato più volte della necessità di diminuire le diseguaglianze, per una maggiore equità, anche di reddito. Il 69,2% dei cittadini si dice assolutamente d’accordo con l’esigenza di intervenire, mentre appena il 16,9% è contrario.

Sondaggi Politici elettorali

Sull’immigrazione, invece, il 30,9% degli italiani concorda con il fatto che questa impatti positivamente sull’economia del Paese, idea invece contestata dalla maggioranza del 43,1%.

Sul tema europeo, si nota un certo equilibrio complessivo: il 42,8% ritiene che l’appartenenza all’Unione europea abbia portato più svantaggi che vantaggi al Paese, mentre il 39,3% che le note positive siano state maggiori di quelle negative.

Sondaggi Politici elettorali

Infine, una domanda sulle qualità che deve avere un personaggio politico: saper rappresentare la gente o essere competente? Il 41,3% è complessivamente propenso a scegliere un profilo che sappia portare le posizioni dei cittadini nelle istituzioni, anche sacrificando l’aspetto della competenza.

Sondaggi Politico Elettorali

Andrea Viscardi

Classe 1988, caporedattore di YouTrend e Responsabile dei Public Affairs e della ricerca parlamentare di Quorum. Nel 2012, ai tempi studente alla LUISS, diedi vita al progetto Europinione.it, testata online di approfondimento politico, internazionale ed economico di cui sono stato responsabile sino al 2017. Tra il 2014 e il 2018 sono stato Segretario Particolare del Presidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato, occupandomi principalmente di comunicazione, spin-doctoring e legislativo.

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.