YouTrend
Elezioni Regionali 2020

Elezioni 2020 – I risultati in diretta

Trionfo per il “Sì”. Il Centrosinistra tiene a sorpresa sia Puglia che Toscana, oltre alla già “sicura” Campania.
 
Lunedì ore 15
 
Toscana, Intention poll Tecnè-Mediaset:
GIANI (CSX): 44-48%
CECCARDI (CDX):
41-45%
GALLETTI (M5S): 4,5-8,5%
Copertura: 90%
 
Liguria, Intention poll Tecnè-Mediaset:
TOTI (CDX): 52-56%
SANSA (CSX+M5S): 37-41%
MASSARDO (IV): 2-6%
Copertura: 90%
 
Campania, Intention poll Tecnè-Mediaset:
DE LUCA (CSX): 54-58%
CALDORO (CDX): 24-28%
CIARAMBINO (M5S): 11-15%
Copertura: 90%

Marche, Intention poll Tecnè-Mediaset:

ACQUAROLI (CDX): 48-52%
MANGIALRDI (CSX): 34-38%
MERCORELLI (M5S): 7-11%
Copertura: 90%

Veneto, Intention poll Tecnè-Mediaset:
ZAIA (CDX): 71,5-75,5%
LORENZONI (CSX): 16-20%
CAPPELLETTI (M5S): 2-6%
Copertura: 90%


Lunedì ore 15 
Regionali in Puglia, intention poll Tecnè-Mediaset
 
FITTO (CDX): 39-43%
EMILIANO (CSX): 39-43%
LARICCHIA (M5S): 13-17%
SCALFAROTTO (IV): 0,5-4,5%
Copertura: 90%
 


Lunedì ore 14.35
Ricordiamo che i seggi chiuderanno alle ore 15.00
 

Alle 15:00 potrete quindi seguire:

 

Puntina da disegno I nostri instant poll Quorum/YouTrend per SkyTG24

 

Puntina da disegno Gli intention poll di Tecnè Italia per Mediaset

 
Puntina da disegno Gli exit poll Opinio per Rai
 

 


 
Lunedì, ore 01:17
Affluenza ore 23:

La mappa dell’affluenza alle 23 delinea ancora meglio i confini delle regioni al voto per le regionali, che spiccano rispetto alle altre. La forbice di affluenza fra i due gruppi di regioni ha superato i 10 punti: 7 Regioni con regionali: 46,2% Restanti 13 regioni: 35,5%

 

Regionali in Toscana
Alle 12 e alle 19 le analisi sulla variazione dell’affluenza in Toscana non restituivano alcuna correlazione. Alle 23, invece, è emersa una debole correlazione positiva con il voto passato al centrosinistra. Si tratta comunque di una tendenza decisamente lieve e parziale.
 
Lunedì, ore 01:15
Regionali in Puglia

Anche in Puglia una prima analisi della correlazione fra il risultato di coalizione alle Europe e la variazione della affluenza parziale fra Europee e Regionali indica una debole tendenza favorevole al centrosinistra. Si tratta, comunque, di una relazione decisamente lieve.


Domenica ore 23:50

Affluenza parziale al referendum alle ore 23 (7.759 comuni su 7.903): 39,8%

Affluenza parziale regionali ore 23:

Valle d’Aosta: 54,2%
Puglia: 39,6% (245 comuni su 257)
Marche: 42,4% (1470 sezioni su 1576)
Liguria: 39,3% (230 comuni su 234)
Toscana:45,3% (3378 seggi su 3937)
Veneto: 46,1% (556 comuni su 563)
Campania: 39,8% (508 comuni su 550)

Affluenza parziale regionali ore 23:

Valle d’Aosta: 54,2%
Puglia: 39,6% (233 comuni su 257)
Marche: 42,5% (1274 sezioni su 1576)
Liguria: 39,0% (227 comuni su 234)
Toscana: 45,3% (3269 seggi su 3937)
Veneto: 46,2% (546 comuni su 563)
Campania: 39,2% (442 comuni su 550)

Domenica ore 23:

7 regioni con regionali: 46,6% (1154 comuni su 2178, 53%)

Restanti 13 regioni: 35,5% (3384 comuni su 5725, 59,1%) Totale Italia: 39,2% (4538 comuni su 7903, 57,4%)

Domenica ore 23:

Affluenza parziale regionali ore 23:

Valle d’ Aosta: NP
Puglia: 39,1% (130 comuni su 257)
Marche: 41,6% (810 sezioni su 1576)
Liguria: 39,9% (183 comuni su 234)
Toscana: 45,4% (1597 seggi su 3937)
Veneto: 46,1% (414 comuni su 563)
Campania: 37,5% (260 comuni su 550)


Domenica ore 21:18
 
Regionali Toscana:
Anche rispetto all’affluenza delle ore 19, non si nota in Toscana alcuna correlazione tra il risultato delle due coalizioni principali alle Europee 2019 e la variazione dell’affluenza parziale nei comuni dalle Europee alle Regionali di oggi.
 
 

Domenica ore 21:11

 
Referendum: la mappa dell’affluenza alle ore 19.
Resta alta l’affluenza al Nord in Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto, mentre resta bassa in Sardegna e Sicilia.
 

Domenica, ore 21,03

Affluenza definitiva al referendum per regione ore 19:

Friuli-Venezia Giulia: 28,3%
Trentino-Alto Adige: 40,5%
Valle D’Aosta: 44,4%
Liguria 35,5%
Emilia-Romagna: 33,0%
Abruzzo: 27,3%
Marche: 36,7%
Molise: 24,3%
Umbria: 25,2%
Lazio: 25,8%
Toscana: 38,2%
Sardegna: 17,1%
Puglia: 30,3%
Basilicata: 24,4%
Calabria: 22,5%
Sicilia: 17,0%
Lombardia: 30,9%
Veneto: 30,8%
Campania: 29,6%
Piemonte: 39,3%

Affluenza definitiva regionali ore 19:

La Valle D’Aosta rimane la prima regione per affluenza alle regionali. Sopra la soglia del 30% Toscana, Veneto, Marche e Liguria, mentre la Puglia si ferma al 27,6% e la Campania al 26,5%. 

Valle d’Aosta: 42,7%
Puglia: 27,6%
Marche: 33,0%
Liguria: 32,1%
Toscana: 36,3%
Veneto: 35,6%
Campania: 26,5%


Domenica, ore 20,27

Affluenza definitiva al referendum per regione ore 19:

Friuli-Venezia Giulia: 28,3%
Trentino-Alto Adige: 40,5%
Valle D’Aosta: 44,4%
Liguria 35,5%
Emilia-Romagna: 33,0%
Abruzzo: 27,3%
Marche: 36,7%
Molise: 24,3%
Umbria: 25,2%
Lazio: 25,8%
Toscana: 38,2%
Sardegna: 17,1%
Puglia: 30,3%
Basilicata: 24,4%
Calabria: 22,5%

Affluenza definitiva alle regionali ore 19:

Valle d’Aosta: 42:7%
Puglia: 27,6%
Marche: 33%
Liguria: 32,1%
Toscana: 36,3%
Veneto: 35,6%


Domenica, ore 20,09

Affluenza definitiva elezioni regionali ore 19:

Puglia: 27,6%
Marche: 33%
Liguria: 32,1%


Domenica ore 20:11

Affluenza definitiva referendum costituzionale ore 19:

Abruzzo: 27,3%
Basilicata: 24,4%
Calabria: 22,5%
Emilia-Romagna: 33%
Friuli-Venezia Giulia: 28,3%
Marche: 36,7%
Molise: 24,3%
Puglia: 30,3%
Sardegna: 17,1%
Trentino-Alto Adige: 40,5%
Umbria: 25,2%
Valle D’Aosta: 44,4%
Liguria 35,5%
Lazio 25,8%


Domenica ore 19:52

Affluenza parziale per il referendum costituzionale:

Un dato che colpisce: al momento l’affluenza al referendum è più alta in Piemonte (30,9%) e Lombardia (31,5%), dove si vota solo per il referendum, che in Campania (29,1%) e in Puglia (30,2%), dove si vota per le regionali e per il referendum.


Domenica 20 ore 19:44

Affluenza parziale elezioni regionali:

L’affluenza parziale alle elezioni regionali alle ore 19 per regione:

Campania: 26,8% (466 comuni su 550)
Liguria: 31,6% (230 comuni su 234)
Puglia: 27,5% (253 su comuni 257)
Veneto: 35,5% (533 comuni su 563)
Toscana: 36,31% (2775 sezioni su 3937)
Marche: 32,5% (1178 sezioni su 1576)
Valle D’Aosta: 44,4% 


Domenica 20 ore 19:35

Affluenza parziale referendum costituzionale:

L’affluenza parziale al referendum alle ore 19 supera ora il 30% (7.148 comuni su 7.903): 30,2%


Domenica 20 ore 18:27

Affluenza alle regionali in Toscana:

Nessuna correlazione significativa fra la variazione dell’affluenza parziale 2019-2020 e i risultati delle due coalizioni:
 
 

Domenica 20, ore 16.25

Province con affluenza più alta al Referendum, ore 12:

Regioni con elezioni regionali:
Aosta 18,2%
Firenze 17,2%
Padova 16,9%
Vicenza 16,7%
Treviso 16,5%

Regioni senza elezioni regionali:
Trento 16,3% (Comunali)
Bolzano 15,7% (Comunali)
Ravenna 15,5%
Ferrara 15,2%
Bologna 14,6%

 

Province con affluenza più bassa al Referendum, ore 12:

Regioni con elezioni regionali:
Taranto 11,9%
Foggia 11,9%
Caserta 12,1%
Benevento 12,3%
Avellino 12,4%

Regioni senza elezioni regionali:
Agrigento 5,5%
Caltanissetta 5,5%
Trapani 6,0%
Messina 6,3%
Enna 6,3%


Domenica 20, ore 14.49

Affluenza ore 12.00 alle Elezioni Regionali per regione:

Veneto: 14,8%
Liguria:14%
Toscana:14,7%
Marche:13,4%
Campania:11,3%
Puglia: 12,0%
Valle d’Aosta: 17,7%

 

Affluenza ore 12.00 al Referendum Costituzionale per le regioni nelle quali si vota per il rinnovo del Consiglio regionale:

Veneto: 16,3%
Liguria:15,4%
Toscana:15,4%
Marche:14,9%
Campania: 12,5 %
Puglia: 13,2%
Valle D’Aosta: 18,2%


Domenica 20, ore 14.24

Referendum, la mappa dell’affluenza alle ore 12:

 


Domenica 20, ore 14.20

I tre comuni con l’affluenza più alta al referendum sono:

Spriana (Lombardia): 54,79%
Ponte Gardena (Trentino Alto Adige): 43,7%
Ollomont (Valle d’Aosta): 40,44%

Quelli con l’affluenza più bassa sono:

Placanica (Calabria): 1,9%
Roccella Valdemone (Sicilia): 1,77%
Ciminà (Calabria): 1,12%


Domenica 20, ore 14.10

Nelle 7 regioni interessate dalle elezioni regionali l’affluenza alle ore 12 è stata del 13,1 % (2160 comuni su 2178)

Per quanto riguarda l’affluenza per il referendum costituzionale, l’affluenza a livello nazionale è stata del 12,2%.

Nelle 7 regioni interessate dalle elezioni regionali l’affluenza è stata più alta (14,4%) che nelle restanti 13 regioni (11,0%).

 

 

 

La mappa del candidato più votato per comune mostra come #Giani sia in testa nelle città di Firenze, Livorno, Pisa, Prato, Pistoia e Siena. #Ceccardi è invece in testa negli altri 4 capoluoghi: Arezzo, Grosseto, Lucca e Massa.

 

 

 

Redazione

La redazione di YouTrend

3 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Come ci fa ad essere un’affluenza diversa tra regionali e referendum nelle regioni in cui ci sono entrambe, visto che vengono consegnate entrambe le schede nelle urne?

    • La differenza è dovuta alla diversa composizione delle liste elettorali: i cittadini residenti all’estero sono presenti nelle liste elettorali solo per le elezioni regionali, aumentandone la base elettorale (e quindi il denominatore, nel calcolo dell’affluenza).

    • Nel mio seggio (provincia di Trento), dove si votava per il Referendum e per il Comune, gli scrutatori chiedevano a TUTTI gli elettori se volevano votare per una sola votazione o per entrambe…

Send this to a friend