YouTrend

Suppletive in Umbria, vince la leghista Valeria Alessandrini

La candidata del centrodestra diventa senatrice imponendosi col 53,7% su Maria Elisabetta Mascio del centrosinistra. L’affluenza è stata del 14,5%.

Ieri, domenica 8 marzo, si è tenuta la terza elezione suppletiva del 2020, dopo quelle di Napoli (23 febbraio) e Roma (1° marzo) in cui hanno vinto i candidati del centrosinistra (il giornalista Sandro Ruotolo ha trionfato nel collegio del Senato Campania-07 e il ministro Roberto Gualtieri nel collegio della Camera Lazio 1-01). In particolare, ieri si è votato nei comuni del collegio uninominale Umbria-02 del Senato: la leghista Donatella Tesei, eletta senatrice in questo collegio il 4 marzo 2018, ha infatti lasciato il suo seggio dopo essere stata eletta presidente della Regione Umbria: si è quindi dovuta indire un’elezione suppletiva per non lasciare vacante il suo seggio a Palazzo Madama.

Questa tornata è stata caratterizzata da un’affluenza bassa ma in linea con quanto accade alle elezioni suppletive: ha infatti votato il 14,5% degli aventi diritto. Alla fine, in ogni caso, la maggioranza dei voti validi la ha ottenuta Valeria Alessandrini (vincente con il 53,7% dei consensi), già assessore del Comune di Terni e da ottobre consigliere regionale della Lega. Questo collegio resta dunque in mano al Carroccio (e al centrodestra in generale, visto che sia Tesei che Alessandrini sono state elette anche con i voti di Forza Italia e Fratelli d’Italia).

La candidata del centrosinistra, la dirigente scolastica Maria Elisabetta Mascio, è stata staccata di 15 punti percentuali (38,0%). Sotto il 10%, invece, si è piazzato il candidato del Movimento 5 Stelle Roberto Alcidi (7,5%), mentre all’ultimo posto si è classificata Armida Gargani di Riconquistare l’Italia (0,7%).

Redazione

La redazione di YouTrend

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend