YouTrend

Come si vota col Sanremum?

Ecco come funziona il sistema elettorale che determinerà il vincitore della 71a edizione del Festival della canzone italiana

La 71a edizione del Festival di Sanremo si terrà quest’anno dal 2 al 6 marzo in un Teatro Ariston che, causa pandemia, non avrà pubblico. Okay, sappiamo a cosa state pensando: “Sanremo? Ma non vi occupavate di dati e politica?”. Sì, ma noi malati di politica non sappiamo resistere ad un sistema elettorale avvincente come quello che determina il vincitore del Festival: il Sanremum.

Questo sistema, cambiato più volte nel corso del tempo, quest’anno risulta piuttosto simile a quello dell’anno scorso. Ma procediamo con ordine: innanzitutto, come avviene dal 1984, sono in realtà due le gare che si tengono, ovvero quella dei Campioni e quella delle Nuove Proposte. Ecco quindi i nomi dei cantanti e i titoli delle canzoni con cui si esibiranno.

 

I Campioni

In quest’edizione nella categoria Campioni si sfideranno 26 cantanti.

In ognuna delle prime due serate, ossia martedì e mercoledì, si esibiranno 13 cantanti, presentando i brani inediti con cui si candidano alla vittoria. In entrambe le serate sarà la giuria demoscopica a valutarli.

Nella terza serata, giovedì, ognuno dei 26 Campioni si esibirà con una canzone scelta tra i grandi brani della storia della canzone d’autore. Sarà dunque una serata-evento, e per tale motivo saranno fondamentali gli endorsement degli ospiti – italiani o internazionali – che per l’occasione potranno duettare con i cantanti in gara. A valutare le interpretazioni sarà in questo caso la giuria più “tecnica” di tutte, ossia l’orchestra. La media tra le percentuali di voto ottenute dai Campioni in questa serata e quelle ottenute nelle serate precedenti determinerà una nuova classifica.

La semifinale, che avrà luogo nella serata di venerdì, vedrà una nuova esibizione di tutti e 26 i Campioni con l’inedito che presentano al Festival. I cantanti saranno questa volta votati da una nuova giuria: quella della sala stampa, TV, radio e web. La media tra le percentuali di voto ottenute in questa serata e quelle delle serate precedenti determinerà un’ulteriore nuova classifica delle 26 canzoni nella sezione Campioni.

Nella quinta e ultima serata di sabato, infine, si esibiranno ancora una volta tutti i 26 Campioni, i quali saranno valutati dal pubblico a casa attraverso il televoto.

I risultati verranno combinati con le serate precedenti e la media darà vita a una nuova classifica. Questi saranno i risultati definitivi del primo turno: si determineranno le posizioni dalla 26a fino alla 4a, mentre i tre più votati accederanno alla finalissima che avrà luogo subito dopo.

Nella finalissima – una sorta di ballottaggio a tre – i risultati precedenti saranno completamente azzerati e i finalisti saranno valutati da televoto (34%), giuria demoscopica (33%) e sala stampa (33%). Il vincitore del 71° Festival di Sanremo sarà poi colui che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà a maggio a Rotterdam.

 

Le Nuove Proposte

La gara delle 8 Nuove Proposte si svolgerà solo nelle prime due serate e nella quarta: a contendersi la vittoria saranno volti emergenti del panorama musicale italiano.

In ognuna delle prime due serate, 4 cantanti si sfideranno e 2 di essi saranno eliminati: rimarranno pertanto in gara 4 delle 8 Nuove Proposte. A decidere chi passerà, in ognuna delle due serate, saranno la giuria demoscopica (33%), la giuria della sala stampa, TV, radio e web (33%) e il televoto (34%).

Il vincitore di questa categoria sarà determinato nella quarta serata di venerdì: tra i quattro cantanti rimasti si voterà con lo stesso sistema misto delle prime due serate (che è anche lo stesso della finalissima a tre della sezione Campioni) e chi risulterà in testa nella media tra giuria demoscopica (33%), giuria della sala stampa, TV, radio e web (33%) e televoto (34%) sarà proclamato vincitore della categoria Nuove Proposte.

 

Gli elettori

Abbiamo visto che non vi è un solo elettorato bensì quattro corpi elettorali differenti:

  • La giuria demoscopica è un campione di 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica, e voterà da casa attraverso un’applicazione;
  • La giuria della sala stampa, TV, radio e web è composta dai giornalisti accreditati e voterà anch’essa telematicamente;
  • Il pubblico da casa, tramite il sistema del televoto;
  • Musicisti e coristi dell’orchestra del Festival.

L’orchestra due anni fa non aveva diritto di voto e al suo posto c’era invece una giuria d’onore: proprio due anni fa Mahmood rimase sempre piuttosto indietro nel televoto, ma alla fine riuscì comunque a vincere. In particolare, nella finalissima a tre il televoto – che pesava per il 50% – lo piazzò in terza posizione dietro a Ultimo e ai ragazzi del Volo, tuttavia sia la sala stampa (30%) che la giuria d’onore (20%) lo collocarono al primo posto, permettendogli di vincere.

La vittoria di Mahmood fu dunque criticata in quanto non corrispondente alla “volontà popolare”. Tuttavia, anche il televoto in passato non è stato esente da critiche: nell’edizione del 2010 il trio composto da Pupo, dal principe Emanuele Filiberto di Savoia e dal tenore Luca Canonici riuscì ad accedere alla finalissima grazie al televoto – che non poteva essere controllato nel numero massimo di voti espressi – e l’orchestra, in segno di protesta, lanciò gli spartiti accartocciati sul palco, mentre il pubblico in sala fischiò a lungo il trio.

Anche nell’edizione dell’anno scorso, però, c’è stata una discrepanza tra i cantanti vincenti nel voto popolare – ossia nel televoto – e quelli votati dalla sala stampa (avevamo spiegato qui il modo in cui il sistema di voto aveva portato Diodato alla vittoria).

 

Quest’anno per Sanremo seguiteci sui nostri canali Facebook, Twitter e Instagram: lanceremo un contest per determinare quello che sarà, per il pubblico di YouTrend, il vincitore della 71a edizione del Festival!

Alessio Vernetti

Nato nel 1997, si è laureato in relazioni internazionali all'Università di Torino, ma ha studiato anche a Sciences Po Lille e ha frequentato il Summer Program della LUISS. Nel 2019 è entrato nel team Quorum ed è coordinatore contenuti di YouTrend.
La sua vita sociale diminuisce considerevolmente man mano che ci avviciniamo alle elezioni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend