YouTrend
Supermedia - Sondaggi 14 dicembre

Supermedia sondaggi politici, 14 dicembre: M5S al 25,5%

Nuovo appuntamento con la Supermedia dei sondaggi politici elettorali di YouTrend/Agi. La scorsa settimana avevamo testimoniato, su base quindicinale, una flessione del Movimento 5 Stelle e un’ascesa della Lega, con un ampliarsi del gap fra i due alleati di Governo.

La flessione si riconferma: i pentastellati in 15 giorni perdono 6 decimi di punto e arrivano al 25,5%, proseguendo il trend declinante delle settimane scorse. Ma se Atene piange, Sparta non ride: su base quindicinale anche la Lega cede lo 0,7%, riavvicinandosi a quota 31%. Il consenso collettivo dei partiti di maggioranza scende così al 56,6%, dato minimo da luglio.

Fra le opposizioni, il Partito Democratico soffre (-0,6%) nonostante la copertura mediatica delle prime fasi del congresso e scende di nuovo sotto quel 17% raggiunto a fatica nelle ultime settimane. Forza Italia perde un paio di decimali e si attesta al 9%, mentre Fratelli d’Italia si riavvicina (3,7%, +0,2%) alla quota del 4%, che sarà la soglia di sbarramento alle Europee di maggio.

La stessa soglia resta ancora lontana per +Europa (2,5%), nonostante la crescità (+0,3%), come anche per Potere al Popolo (2,1%), stabile rispetto a due settimane fa.

La Supermedia dei sondaggi politici  (variazione su base quindicinale)

Guardando ai trend di medio periodo per le coalizioni, invece, il centrosinistra smette di crescere nei sondaggi elettorali e, anzi, cede qualcosa rispetto a metà novembre. Peggio fa il M5S (-1,1%), il cui declino è iniziato poco dopo le elezioni ed è proseguito costantemente – con l’eccezione di luglio – fino al -8,7% attuale dal massimo del 5 aprile. Il centrodestra cresce ancora, anche se perde qualche decimale dai massimi di fine novembre.

Come abbiamo scritto all’inizio, la maggioranza ha avuto una flessione e si trova al minimo da luglio, anche se negli ultimi due mesi non è stato raro trovarla poco sopra i livelli odierni. Per quanto riguarda le opposizioni, il centrosinistra cala lievemente, mentre il centrodestra continua a oscillare intorno al 13% (13,3%).

La Supermedia dei sondaggi politici: maggioranza e opposizioni

Infine è guardando lo storico della Supermedia che notiamo una delle indicazioni più rilevanti. Dopo il sorpasso della Lega sul M5S a inizio settembre il vantaggio del partito di Salvini è rimasto fra il 2 e il 3% per circa 2 mesi, con gli alleati di governo che calavano – di poco – in parallelo. Da novembre in poi, però, la forbice si è aperta grazie sia alla crescita della Lega, sia all’intensificarsi del trend negativo dei 5 Stelle. Il risultato è che oggi siamo alla terza settimana di fila in cui il distacco è superiore ai 5 punti, e tutti gli indicatori sembrano far pensare a un aumento.

Lo storico della Supermedia

[Leggi l’analisi completa su Agi]

[Tutti i sondaggi del 2018 e media mobile]

Redazione

La redazione di YouTrend

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ma siete sicuri che il Movimento sia al25%?? Sembra di vedere il parametro prima del 4Marzo 2018.. E poi la sorpresa. La lega?? Ditemi perché Salvini urla sale il consenso?? Mi vien che ridere… Se dovessimo votare ora il Movimento andrebbe ben oltre il voto delle ultime elezioni. Stanno portando aria pulita nella politica. E soprattutto la legge sui corrotti la dice lunga su Salvini. Con tutto ciò meglio un governo giallo verde che una accozzaglia di ladri anche di Verità e affaristi della sagra Famiglia, e qui ne prendo parecchi….

Send this to a friend