YouTrend
Elezioni USA quando sapremo il vincitore

Elezioni USA: ecco quando sapremo il vincitore [AGGIORNATO]

I risultati di 5 stati chiave tengono in bilico il risultato: vediamo gli orari in cui verranno comunicati i prossimi voti

Questa infinita maratona elettorale per le elezioni USA 2020 sta arrivando agli sgoccioli e gli occhi del mondo sono puntati sui key-states che non hanno ancora chiamato il candidato vincitore. Vediamo dunque quando possiamo aspettarci i risultati da questi stati e quale candidato sembra essere in vantaggio.

[Seguici su Twitter per l’analisi e i risultati in tempo reale!]

Arizona

Nonostante Fox News e AP abbiano già assegnato l’Arizona a Biden, lo scrutinio è arrivato solo all’86% delle schede. Ancora troppi comunque i voti mancanti dalla contea di Maricopa (Phoenix), ma nuovi dati sono attesi per questa sera alle 9 PM Eastern time, ovvero le 3 di venerdì mattina, ora italiana. Per il momento Biden sembra essere in vantaggio (50,5%) su Trump (48,1%), pari a circa 68 mila voti. 

Update (13:48): Con il 90% delle schede scrutinate, Biden resta in vantaggio su Trump. La contea di Maricopa ha annunciato che rilascerà nuovi dati intorno alle 17.00, ora italiana. I voti da contare sarebbero ancora più di 200.000

Georgia

Sulla Georgia c’è molta incertezza poiché non si sa ancora con esattezza quanti siano i voti mancanti. Se il NYT e la CNN parlano del 98% dei voti contati, Decision Desk HQ e il segretario di stato affermano invece che il 99% delle schede sarebbero già state scrutinate. Il segretario di stato ha affermato comunque che lo scrutinio potrebbe andare avanti per tutta la mattina di giovedì (pomeriggio inoltrato in Italia). Nella sera di oggi (Italia) potrebbero essere diffusi nuovi dati. Per ora Trump è in lieve vantaggio (49,5%) su Biden (49,2%).
Update (15:30): Gabriel Sterling, responsabile del sistema di conteggio in Georgia, ha dichiarato che rimangono da contare 61.367 schede di voto per posta. Lo stato punta a finire il conteggio entro le 18 di giovedì, ora italiana. Ad ora Trump è in vantaggio di 18.590 voti su Biden.
Update (21:46): Il vantaggio di Trump in Georgia si assottiglia: solo 12,768 voti lo separano dal candidato democratico. Il segretario di stato ha affermato che rimangono da scrutinare meno di 48.000 schede. La scadenza delle 18, tuttavia, non è stata rispettata, e non sono state annunciate ulteriori pubblicazioni di dati.
Update (12:53): Joe Biden è in vantaggio su Donald Trump di circa 1000 voti.

North Carolina

Scrutinio: Con lo scrutinio al 95%, i risultati definitivi del North Carolina potrebbero tardare ad arrivare, poiché i voti per posta avranno tempo di arrivare fino al 12 novembre. Per ora, Trump è in vantaggio (50,0%) su Biden (48,6%) di circa 77 mila voti.

Nevada

Lo scrutinio è all’89%. Al momento Biden è in vantaggio (49,4%) su Trump (48,5%) di 11.400 voti, ma rimangono da contare alcuni voti postali. 

Update (13:56): La contea di County (Las Vegas) ha annunciato che rilascerà nuovi dati alle 18:00 di venerdì (ora italiana).

Pennsylvania

In Pennsylvania rimane da contare una parte cospicua dei voti per posta (circa 600-800 mila), che secondo gli analisti dovrebbero favorire i democratici. Tutti i voti dovrebbero essere contati entro venerdì mattina (pomeriggio in Italia). Al momento l’ 92% dei voti sono stati conteggiati e Trump è in vantaggio (50,2%) su Biden (48,5%) di circa 135 mila voti.
Update (19:27): Il segretario di Stato Kathy Boockvar ha affermato all CNN che potrebbe avere i risultati della Pennsylvania già nella notte di giovedì (ora americana). Le schede da contare sarebbero circa 550.000 e il vantaggio di Trump si è ridotto a 108 mila voti.

Update (13:58): Si assottiglia il distacco tra i due candidati. Con il 95% delle schede scrutinate, Donald Trump è in vantaggio di soli 20.000 voti sul candidato democratico. I voti dovrebbero essere contati entro venerdì e secondo fonti ufficiali dovrebbero favorire Biden.

Quando sapremo il vincitore delle elezioni USA

Con 264 grandi elettori, a Joe Biden basterebbe essere dichiarato vincitore in uno di questi stati e vedere confermata la vittoria in Arizona per poter dichiarare la partita chiusa a suo favore. Le prossime 24 ore saranno dunque cruciali, in particolare se uno di questi stati dovesse dichiarare chiuso il conteggio a favore del candidato democratico. Al contrario, la partita potrebbe protrarsi di alcune ore nel caso in cui i primi stati a chiudere il conteggio dovessero andare a Donald Trump.

 

Raffaella Rossi

Raffaella nasce a L’Aquila nel 1995. Nel 2018 si laurea a Bologna in Lingue e Letterature Straniere, per poi proseguire gli studi a Torino con una magistrale in China and Global Studies. Dopo un periodo passato nella sua amata Pechino, oggi Raffella collabora a tempo pieno con Quorum/YouTrend. Quando non è in giro per il mondo potrete trovarla in montagna o con la testa immersa in un buon libro.

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend