YouTrend
Supermedia Sondaggi

Supermedia sondaggi politici, 19 marzo: come variano i consensi dei partiti con l’emergenza Coronavirus

Calano Lega, M5S e Forza Italia, mentre crescono PD e Fratelli d’Italia. La Sinistra cresce e supera Italia Viva di Renzi.

La Supermedia dei sondaggi politici, elaborata anche questa settimana da YouTrend per Agi, mostra delle variazioni significative per tutti i partiti rispetto a due settimane fa.

Innanzitutto, al calo di mezzo punto della Lega (ora al 29,6%) si contrappone una crescita, sempre di cinque decimi, del Partito Democratico (21,4%): la distanza tra le due forze principali si è dunque affievolita ed è ora pari al7,7%. Più indietro, il Movimento 5 Stelle perderebbe lo 0,3%, attestandosi così al 14,2%: si tratta di una percentuale di poco superiore a quella di Fratelli d’Italia (12,9%), che nel frattempo ha guadagnato tre decimi. Il terzo partito del centrodestra, Forza Italia, calerebbe invece della stessa percentuale del Movimento 5 Stelle e avrebbe il 6,0%.

Tra le forze politiche al di sotto del 5% si registrerebbe nel frattempo un sorpasso non trascurabile: Italia Viva perderebbe sei decimi di punto e scivolerebbe al 3,2%, venendo così superata – seppur di poco – da La Sinistra (3,3%), la lista riconducibile grossomodo ai gruppi parlamentari di Liberi e Uguali e il cui unico esponente nel governo Conte II è Roberto Speranza. Forse anche per via del ruolo di primo piano che sta avendo in questa crisi, l’attuale Ministro della Salute ha infatti portato La Sinistra a fare un balzo in avanti di una percentuale equivalente – ma di segno opposto – a quella persa dal partito di Matteo Renzi.

Infine, si registrerebbero variazioni più contenute o nulle per +Europa (2,2%), i Verdi (2,0%) e Azione (1,9%).

Supermedia dei sondaggi politici: le liste e i partiti

Aggregando le percentuali di lista sulla base delle forze che si sono presentate alle elezioni del 4 marzo 2018, il centrodestra, complessivamente, avrebbe ora il 48,9% dei consensi, e quindi una ventina di punti in più rispetto alla coalizione di centrosinistra (28,8%).

Supermedia dei sondaggi politici: aree e coalizioni

Se però consideriamo la somma delle forze che appoggiano l’attuale governo Conte II, si osserva come la maggioranza attuale conti per il 42,1% (mentre per l’appunto l’opposizione di centrodestra avrebbe il 48,9%).

Supermedia dei sondaggi politici: maggioranza e opposizioni

[Leggi l’analisi completa su Agi]

[Tutti i sondaggi del 2020 e media mobile]

NOTA: La Supermedia YouTrend/Agi è una media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto, realizzati dal 5 al 18 marzo dagli istituti Demos, EMG, Ixè, SWG e Tecnè. La ponderazione è stata effettuata il giorno 19 marzo sulla base della consistenza campionaria, della data di realizzazione e del metodo di raccolta dei dati. La nota metodologica dettagliata di ciascun sondaggio considerato è disponibile sul sito ufficiale www.sondaggipoliticoelettorali.it.

Redazione

La redazione di YouTrend

3 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Buon giorno.
    Stavo pensando:
    Sarebbe molto interessante una analisi con una simulazione del voto, dati i forti cambiamenti avutisi rispetto all’estate scorsa (sensibile calo della Lega e recupero parziale del Partito Democratico, con ulteriore ridimensionamento del Mov5Stelle).
    Spero in una vostra prossina simulazione o con il Rosatellum-bis ancora in vigore o con le proposte di legge più ‘quotate’.

    Pure sarebbe interessante vedere una simulazione fatta con la “vostra” legge elettorale (il YouTrendellum(?), che io, senza falsi elogi, considero ancora una buona proposta), magari con una analisi partito per partito senza coalizioni, data la relativa vicinanza tra i primi due partiti (Lega-PD) e quella tra i secondi due (M5S-FdI).
    Sì, è forse fuori luogo come cosa, ero semplicemente interessato alla questione, poi starà a voi valutarla.
    Tuttavia non so se ne abbiate intenzione, ed immagino siate piuttosto occupati…

    In ogni volevo lanciare l’idea, poi starà ovviamente a voi.
    Buon lavoro in ogni caso.
    Saluti.

    • Ciao Bep, grazie per le osservazioni.

      Nell’attesa che si ritorni a tempi più “ordinari” che ci consentano di concentrarci anche sulle ipotesi dei vari scenari in caso di elezioni anticipate, ti segnalo i nostri ultimi due lavori in proposito.

      Qui, ad ottobre, abbiamo simulato le elezioni politiche, sia con il Rosatellum che con il proporzionale, ipotizzando già un numero di parlamentari ridotto (400 alla Camera e 200 al Senato): https://www.youtrend.it/2019/10/08/simulazione-taglio-parlamentari-pd-m5s-maggioranza/

      I dati dei sondaggi su cui ci siamo basati in quell’occasione non sono poi così lontani da quelli odierni, per cui è – con tutti i distinguo del caso – una simulazione che può avere tuttora una sua attualità.

      Qui invece, molto più di recente, abbiamo simulato uno scenario molto ipotetico in cui la distribuzione dei consensi in Italia sia la stessa emersa in Emilia-Romagna in occasione delle Regionali del 26 gennaio. Una specie di divertissement, ma anche lì con qualche spunto utile:
      https://www.youtrend.it/2020/01/29/simulazione-youtrend-se-italia-votasse-tutta-come-emilia-romagna/

      Per quanto riguarda la nostra proposta di legge elettorale (che anche noi, per quel che vale, continuiamo a trovare piuttosto valida!) non abbiamo realizzato simulazioni ad hoc. Possiamo però ipotizzare che, viste le sue caratteristiche (50% di collegi uninominali, 50% proporzionale con soglia di sbarramento al 3% e design della scheda elettorale simile a quello delle elezioni comunali) il risultato non si discosterebbe se non in minima parte da quello ottenuto con le simulazioni del Rosatellum, che in effetti alla nostra proposta assomiglia parecchio.

      Spero di averti risposto. A presto e continua a seguirci!

      • Gentile Borghese,
        d’accordo, grazie per la cortesia della risposta.
        Ero più mosso da una quasi ‘egoistica curiosità’, ma sono conscio che la situazione sia ad ora tutt’altro che agevole per tali “operazioni”.
        In ogni caso, vi rinnovo gli auguri di buon lavoro e buona continuazione.
        Di nuovo, saluti.

Send this to a friend