YouTrend

Supermedia sondaggi politici, 19 settembre: a chi sottrae consensi Italia Viva?

La nuova creatura politica di Matteo Renzi guadagnerebbe voti soprattutto a scapito del PD, ma non solo

Il terremoto politico causato da Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi nato in seguito alla scissione dal PD, sembra ripercuotersi in un calo marcato per la forza politica guidata da Nicola Zingaretti. Tutti gli altri partiti, invece, fanno registrare variazioni molto contenute rispetto alla Supermedia di due settimane fa.

In particolare, il Partito Democratico sembrerebbe perdere 1,5 punti percentuali rispetto al 5 settembre, portandosi ora al 21,1%. Per il resto, a parte Forza Italia (6,7%) che recupererebbe un irrisorio 0,1% e La Sinistra che risulterebbe stabile al 2,6%, tutte le altre forze registrerebbero un calo compreso tra lo 0,2% (Lega, Fratelli d’Italia e Verdi) e lo 0,4% (Movimento 5 Stelle), con +Europa che perderebbe lo 0,3%.

Supermedia dei sondaggi politici: le liste e i partiti

Poiché tutti i partiti, tranne Forza Italia e La Sinistra, sarebbero in calo, dove sono finiti tutti i consensi persi? In larga parte, soprattutto quelli del PD, sembrerebbero essere andati proprio a Italia Viva: per Noto e Ixè, infatti, circa il 60% del consenso di cui godrebbe la nuova creatura politica di Matteo Renzi verrebbe dal partito di Zingaretti.

Italia Viva, però, non figura ancora nella Supermedia: ricordiamo infatti che quest’ultima è calcolata sulla base dei sondaggi delle ultime due settimane e – per quanto ci siano già state delle rilevazioni – il partito è stato annunciato solo il 17 settembre scorso.

Focus: da dove vengono i consensi per Italia Viva?

Il partito dell’ex Sindaco di Firenze, in ogni caso, ha garantito appoggio al Governo Conte II, diventandone così la quarta anima, insieme al PD, al Movimento 5 Stelle e a Liberi e Uguali. La maggioranza, pertanto, amplierebbe il suo consenso rispetto alla nascita dell’attuale Esecutivo, portandosi al 47,0%. Tuttavia, anche l’opposizione di centrodestra risulterebbe in crescita, toccando ora il 47,5%.

Supermedia dei sondaggi politici: maggioranza e opposizioni

La situazione appare molto diversa se si riaggregano le percentuali sulla base alle coalizioni che si sono presentate alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Il centrodestra, sebbene in calo di 2 punti percentuali rispetto alle ultime elezioni europee, resta ampiamente la prima coalizione del Paese, e stacca di oltre 20 punti il centrosinistra.

Supermedia dei sondaggi politici: le coalizioni

Infine, osservando l’andamento dei partiti nell’anno in corso, la Lega sembrerebbe essere ritornata – dopo i picchi estivi – sui livelli precedenti alle elezioni europee, mentre i due principali azionisti del Conte II sarebbero di nuovo appaiati, come lo erano del resto nei due mesi precedenti alla tornata del 26 maggio.

Storico intenzioni di voto

 

[Leggi l’analisi completa su Agi]

[Tutti i sondaggi del 2019 e media mobile]

Redazione

La redazione di YouTrend

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend