YouTrend

Supermedia sondaggi politici, 26 aprile: che effetto hanno le tensioni nel governo?

Le tensioni su Siri, 25 aprile e “Salva-Roma” fanno crescere Lega e M5S nei sondaggi.

Nonostante le tensioni interne alla maggioranza giallo-verde sul caso Siri, sul 25 aprile e sul cosiddetto decreto “Salva-Roma”, nella Supermedia YouTrend/Agi dei sondaggi politici di questa settimana i due partiti che compongono il Governo crescono nelle intenzioni di voto.

Sia la Lega che il Movimento 5 Stelle registrano una crescita dello 0,7% su base bisettimanale, portandosi rispettivamente al 32,8 e al 22,2%. Il Partito Democratico, invece, perde 0,3 punti percentuali e si conferma come terza forza politica del Paese col 20,6% dei consensi.

Anche Forza Italia (9,4%) è in perdita (-0,6%), mentre Fratelli d’Italia resta stabile al 4,9%. Più Europa, invece, è al 3,2%.

Supermedia dei sondaggi politici: intenzioni di voto

L’area di Governo è dunque in crescita rispetto a due settimane fa, toccando il 55%. Questo aumento dell’1,3% per i gialloverdi non si ripercuote però più di tanto sul centrosinistra (che guadagna mezzo punto percentuale), quanto piuttosto sull’opposizione di centrodestra (sostanzialmente Forza Italia e Fratelli d’Italia), la quale perde lo 0,6%.

Supermedia dei sondaggi politici: maggioranza e opposizioni

Se guardiamo alle aree politiche aggregate come le coalizioni che si sono presentate alle elezioni politiche del 2018, il centrodestra nel suo complesso è fermo al 47,6% di due settimane fa, mentre crescono sia il Movimento 5 Stelle (dello 0,7%, come detto all’inizio), sia il centrosinsitra (+0,3%), sia l’area riconducibile alla lista di Liberi e Uguali delle elezioni politiche del 2018 (+0,2%). A perdere consenso, invece, sono tutti gli altri partiti minori non ascrivibili a questi quattro blocchi.

Supermedia dei sondaggi politici: le coalizioni

[Leggi l’analisi completa su Agi]

[Tutti i sondaggi del 2019 e media mobile]

Redazione

La redazione di YouTrend

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend