YouTrend
Sondaggi Politici Elettorali

Sondaggi politici – SWG, 28 gennaio: cresce la Lega, calano gli altri partiti

Il 28 gennaio, durante il tg La7 di Enrico Mentana, è stato trasmesso l’ultimo sondaggio politico elettorale di SWG. In questa indagine sono state analizzate le intenzioni di voto degli italiani. I dati emersi rilevano una crescita della Lega e un calo generale delle altre forze politiche.

La Lega, infatti, guadagna l’1,1% e tocca quota 32,6%. Quasi tutti gli altri partiti, invece, indietreggiano e perdono consensi. Così il Movimento Cinque Stelle scende al 24,9% dopo aver perso lo 0,8%. Il Partito Democratico arriva al 17,2% a causa di un passivo dello 0,7%. Anche Forza Italia cala di mezzo punto percentuale e si ferma all’8,1%. Gli unici a resistere sono Fratelli d’Italia ora al 4,5% (+0,1%), PiùEuropa al 2,9% (-0,1%) e Potere al Popolo al 2,4% (+0,1%).

Sondaggi politici elettorali SWG – Intenzioni di voto al 28 gennaio 2018

Sondaggi politici elettorali SWG – Storico intenzioni di voto

Sondaggi SWG – Storico aree e coalizioni

Trainato dalla Lega di Matteo Salvini, il centrodestra avanza dello 0,7% e arriva quindi al 45,2%. Bilancio negativo, invece, sia per il centrosinistra che per il Movimento Cinque Stelle. I Cinque Stelle si portano al 24,9% dopo il calo dello 0,8%, mentre il centrosinistra perde lo 0,8% e scende al 20,1%.

Veniamo adesso, alla situazione della maggioranza. L’area di governo regge nonostante il calo dei Cinque Stelle e si porta avanti grazie al buon risultato della Lega. Si registra quindi una crescita (+0,3%) che porta l’esecutivo al 57,5%. Per l’opposizione di centrosinistra, invece, abbiamo un bilancio negativo: perde lo 0,8% e arriva al 20,1%. Infine, chiudiamo con l’opposizione di centrodestra. Anche qui assistiamo ad un arretramento di quasi mezzo punto percentuale (-0,4%) che conduce la formazione al 12,6%.

SWG – Storico maggioranza e opposizione

Redazione

La redazione di YouTrend

1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Il M5S, guidati dal pinocchietto, che ha voluto 2 ministeri non facendo nulla in entrambi oltre a correre dietro i giornalisti per farsi intervistare, parlando spesso a vanvera, ha preso una china che ritengo inarrestabile. Ci ha messo anche in semiguai con Bruxelles a causa del suo parto reddito di cittadinanza molto inviso alla maggior parte dei cittadini.
    La botta finale la subita’ se non sta attento alla votazione per l’incriminazione di Salvini, che la maggior parte degli italiani apprezzano nel suo operato, votare si, per Di Maio e il suo partito sara’ come scavarsi la tomba. Probabile che fara’ anche cadere il governo nel quale poi mai e poi mai potra’ poi andare; e della qual cosa sembra non rendersene conto. Il primo ministro Giuseppe Conte, debbo dire un vero signore di istruzione e di modi avra’ il suo bel da fare, come se gli impegni non fossero gia’ piu’ che sufficenti, a tenere a bada questo scugnizzo che ha un’altissima opinione di se ma non surrogata da alcun fatto concreto!

Send this to a friend