YouTrend
Sondaggi Politici Elettorali Ipsos

Sondaggi politici – IPSOS, 19 gennaio: le intenzioni di voto

Nell’ultimo sondaggio elettorale dell’istituto Ipsos per il Corriere della Sera viene analizzato l’andamento delle intenzioni di voto dalle politiche del 4 marzo 2018 sino all’ultima rilevazione.

Partiamo, però, dagli ultimi dati rilevati dall’istituto di Nando Pagnoncelli. Ad oggi, la Lega di Matteo Salvini otterrebbe il 35,8% dei consensi (+2,9%) confermandosi come primo partito. Segue l’alleato di governo: il Movimento Cinque Stelle, in calo (-1,6%) e adesso al 25,4%. La terza forza politica, invece, è il Partito Democratico che perde terreno (-0,8%) e scivola al 17,3%. Subito dopo, le altre forze di centro destra. Forza Italia arriva al 7,1%, dopo aver perso lo 0,9%. Sostanzialmente stabile (-0,1%), invece, Fratelli d’Italia con il 3,4%. Infine, ci sono Più Europa, che cresce dell’1,1% per toccare quota 3,5%, e Noi con l’Italia – Udc ora allo 0,6% dopo un leggero calo (-0,2%).

Sondaggi politici IPSOS – Intenzioni di voto al 19 gennaio 2019

Sondaggi politici IPSOS – Storico delle intenzioni di voto

Confrontiamo, adesso, le rilevazioni IPSOS con l’aiuto dello storico delle intenzioni di voto. Innanzitutto, il risultato della Lega. Notevole come, rispetto alle politiche del 2018 (17,4%), oggi il partito di Matteo Salvini abbia più che raddoppiato (+18,4%) i suoi consensi. Chi, invece, sembra aver risentito maggiormente della crescita della Lega, sono il Movimento Cinque Stelle e Forza Italia. I Cinque Stelle –  quasi sempre in calo da marzo – hanno perso 7,3 punti percentuali e il posto di prima forza politica del paese. Non è andata meglio a Forza Italia, del resto. I consensi del partito di Silvio Berlusconi sono quasi dimezzati: si è passati dal 14% delle politiche al 7,1%.
Meno pesanti, ma non per questo meno significativi, i risultati degli altri partiti, quasi tutti in calo. Il Partito Democratico ha perso l’1,4% rispetto alle ultime elezioni politiche, mentre Fratelli d’Italia è passato dal 4,3% al 3,4% (-0,9%), ed anche Noi con l’Italia – Udc ha perso oltre metà dei consensi (-0,7%). In controtendenza, invece, Più Europa che sul risultato del 4 marzo (2,6%) guadagna quasi un punto percentuale (0,9%) e sale al 3,5%.

Infine, analizziamo la percentuale fornita da IPSOS sul non voto. Il dato che aggrega indecisi e non votanti mostra una crescita decisa e progressiva rispetto al 4 marzo. Difatti, se nelle ultime elezioni la percentuale del non voto era pari al 29,4%, dopo dieci mesi è aumentata del 13,8%. Volendo confrontare il dato del non voto con i numeri ottenuti dai partiti, notiamo che a marzo il non voto era secondo solo al Movimento Cinque Stelle, con un distacco dello 0,4%. Nel quadro politico attuale, invece, la percentuale di indecisi e non votanti supera di gran lunga (+7,4%) anche il risultato della Lega (35,8%), attualmente il primo partito politico italiano.

Sondaggi politici IPSOS – Storico area di governo

Osserviamo adesso, l’evoluzione dell’area di governo e delle opposizioni. La maggioranza formata da Lega e Cinque Stelle continua a tenere saldamente il comando. Dopo la flessione di dicembre torna a crescere (+1,3%) e arriva al 61,2%. Separata da oltre 40 punti percentuali, c’è l’opposizione di centro sinistra al 20,8% dopo un calo dello 0,6%. Infine, l’opposizione di centro destra che dopo aver perso l’1,2% si trova all’11,1%.

Sondaggi politici IPSOS – Storico delle coalizioni

Veniamo adesso al dato sulle coalizioni. Non ci sono dubbi sulla situazione all’interno del centro destra, dove il partito di Matteo Salvini occupa nettamente i posti di comando. Difatti, dopo aver guadagnato ulteriori consensi, la Lega trascina la coalizione di centro destra al 46,9% (+1,7%). Invece, il calo dei Cinque Stelle (-1,6%), ora al 25,4%, porta il Movimento più vicino alla coalizione di centro sinistra. Questa, però, vedono una flessione dello 0,6% e scivola al 20,8%.

 

Redazione

La redazione di YouTrend

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend