YouTrend
Sondaggi Politici Elettorali

Sondaggi politici – SWG, 7 gennaio: leggero calo per Lega e Cinque Stelle

Primo sondaggio SWG del 2019 per il tg La7 di Enrico Mentana. L’indagine parte dalle intenzioni di voto degli italiani per poi soffermarsi sulla “ribellione” dei sindaci al decreto sicurezza. Partiamo con le intenzioni di voto.

La Lega di Matteo Salvini perde quasi un punto percentuale (-0,8%) e si attesta al 32,2%. In leggero calo (-0,2%) anche il Movimento Cinque Stelle che tocca  quota 26,3%. Guadagna invece mezzo punto percentuale il Partito Democratico (17,3%). Mentre nel centrodestra cresce (+0,3%) Forza Italia che arriva all’8,3% mentre Fratelli d’Italia arretra (-0,2%) sino al 3,8%. In perdita anche Potere al Popolo (-0,2%), ora fermo al 2,2%, mentre PiùEuropa rimane sostanzialmente stabile (+0,1%) con il 2,9% delle preferenze.

Sondaggi politici elettorali SWG – Intenzioni di voto al 7 gennaio 2018

Sondaggi politici elettorali SWG – Storico intenzioni di voto

Sondaggi SWG – Storico aree e coalizioni

La frenata della Lega di Matteo Salvini si ripercuote sui dati della coalizione di centrodestra. Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, insieme, scendono al 44,3% ma rimane un ampio margine di distacco rispetto alle altre forze politiche. Il centrosinistra ritorna appena oltre la soglia dei venti punti con il 20,2% mentre si registra un leggero calo per il M5S che conquista il 26,3%.

Infine, la situazione della maggioranza dove l’area di governo registra un leggero calo di un punto percentuale. L’esecutivo arriva, così, al 58,5% delle preferenze, mentre l’opposizione di centrosinistra cresce (+0,6%) sino ad arrivare al 20,2%. Sostanzialmente stabile, invece, l’opposizione di centrodestra con il 12,1% (+0,1%).

SWG – Storico maggioranza e opposizione

SWG – Il Decreto Sicurezza e i sindaci “ribelli” cosa ne pensano gli italiani?

Veniamo adesso all’ultima parte dell’indagine di SWG. L’istituto di ricerca ha pubblicato i risultati dell’indagine sul Decreto Sicurezza, la cui applicazione ha suscitato la “ribellione” di alcuni sindaci italiani.

Iniziamo dal livello di informazione. Il 38% degli intervistati afferma di aver seguito con attenzione l’intera vicenda. Solo il 12% non è riuscito a seguire la polemica sul Decreto Sicurezza, mentre ben un intervistato su due ha affermato di aver seguito vagamente la questione.

Ma da che parte stanno gli italiani? Il 19% non sa da che parte schierarsi. Il 43% degli intervistati, invece, ha deciso di schierarsi dalla parte del Ministro dell’Interno. Segue, a distanza di cinque punti percentuali, la fetta di intervistati che si dichiara d’accordo con i sindaci: il 38%.

Redazione

La redazione di YouTrend

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend