YouTrend
Primarie Roma, lo speciale

Primarie Roma, lo speciale

Primarie Roma: seggi aperti dalle 8 alle 20 di oggi per scegliere il candidato del centrosinistra, sfida a sei

 

YouTrend seguirà da vicino lo spoglio delle primarie con cui oggi gli elettori di centrosinistra sceglieranno il loro candidato sindaco per le elezioni comunali, in cui si voterà (a Roma e in altri comuni) il 26 e 27 maggio 2013.

Pubblicheremo i dati aggiornandoli alle segnalazioni dei nostri lettori. Potete inviare la vostra segnalazione nei commenti oppure su Facebook o Twitter, o ancora inviando una mail a redazione@youtrend.it, specificando sempre il seggio a cui si riferiscono i dati e i voti (in valori assoluti, non in %) ottenuti da ciascun candidato.

DIRETTA

21:20 – I dati arrivano più lentamente del previsto, ma vanno tutti nella stessa direzione: Ignazio Marino è chiaramente in testa, per YouTrend è lui il vincitore di queste primarie romane.

21:15 – Arrivano altri due seggi: via del Pigneto (Prestipino 3, Azuni 8, Gentiloni 33, Sassoli 64, Marino 146) e San Lorenzo (Marino 666 voti, Sassoli 103, Gentiloni 48)

21:05 – Seggio di Pietralata: Sassoli 198, Marino 180, Gentiloni 21. Ora le percentuali sono Marino 47%, Sassoli 33,9%, Gentiloni 10,5%

20:55 – Il secondo seggio che ci arriva è quello di San Saba: Marino 218, Sassoli 87, Gentiloni 76, Azuni 16, Di Tommaso 14, Prestipino 9

20:43 – Prima segnalazione, riguarda il seggio di via Menichella: Marino 90 voti, Sassoli 66, Gentiloni 12, Azuni 10, Prestipino 9

20:15 – Secondo gli exit poll effettuati da Tecnè, Ignazio Marino sarebbe ampiamente in vantaggio con il 54-58%, molto distaccato David Sassoli (24-28%). I votanti sarebbero circa 90 mila.

20:00 – Chiuse le urne nei 23 seggi di Roma, attendiamo il dato ufficiale dei votanti.

Gli sfidanti

I protagonisti di questa sfida sono sei, vediamoli in ordine alfabetico:

Gemma Azuni: classe 1948, di origine sarda ma residente a Roma da più di 40 anni. Attualmente è consigliere comunale con Sinistra Ecologia Libertà.

Mattia Di Tommaso: romano, 28 anni, iscritto al Partito Socialista Italiano di Nencini. Di professione avvocato specializzato in diritti umani.

Paolo Gentiloni: romano, classe 1954. Ex giornalista, ha lavorato al Comune di Roma come assessore nella giunta Rutelli (di cui ha in seguito curato la comunicazione per la campagna elettorale nazionale nel 2001). Ministro della Comunicazione nel governo Prodi II, oggi è deputato del PD.

Ignazio Marino: nato a Genova nel 1955, romano d’adozione, di professione medico chirurgo. Si è candidato a segretario del Partito Democratico nel 2009, giungendo terzo dietro Bersani e Franceschini. Dal 2006 è senatore, prima con i DS e poi, dal 2008, del PD.

Patrizia Prestipino: insegnante, eletta nell’assemblea nazionale del PD nel 2007. A Roma è stata consigliera e poi presidente del XII Municipio, e in seguito ha ricoperto la carica di assessore alle politiche giovanili, sport e turismo nella giunta provinciale guidata da Nicola Zingaretti.

David Sassoli: nato a Firenze nel 1956, è stato per anni un volto noto del TG1, di cui è stato anche vicedirettore. Ha poi lasciato il giornalismo per candidarsi con il Partito Democratico al Parlamento europeo, dove è stato eletto con oltre 400 mila preferenze nel 2009.

Le regole della competizione

Nessuna pre-registrazione, hanno potuto votare tutti i cittadini residenti a Roma con almeno 16 anni di età (inclusi gli immigrati regolari), versando due euro e sottoscrivendo la carta d’intenti della coalizione di centrosinistra. In tutto sono 240 i seggi allestiti per l’occasione in tutta la città.

Non ci sarà ballottaggio: vincerà, e sarà candidato sindaco della coalizione, chi otterrà anche un solo voto più degli altri.

Alle primarie che hanno eletto Bersani candidato premier della coalizione, lo scorso 2 dicembre (secondo turno), avevano votato più di duecentomila persone. Alle 14 il comitato ha annunciato che avevano già votato oltre 47 mila elettori.

Redazione

La redazione di YouTrend

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.