YouTrend

Osservatorio del gossip politico: i rotocalchi sbarcano “nell’Ohio d’Italia”

Il centrosinistra sembra averci preso gusto. Se nelle scorse settimane l’Osservatorio del Gossip Politico aveva documentato la quasi totale assenza di esponenti della coalizione Pd-Sel-Cd, stavolta nelle riviste di attualità e gossip per la seconda settimana consecutiva troviamo un esponente di area centrosinistra sul gradino più alto del podio: Umberto Ambrosoli.

podio settimana 11-17

La nostra analisi, che questa settimana riguarda Chi, Oggi e Gente*, rivela inoltre che la seconda e la terza postazione del podio sono appannaggio della nuova fidanzata di Silvio Berlusconi Francesca Pascale, che torna alla ribalta dopo un periodo di silenzio mediatico, e dalla candidata di Fratelli D’Italia Barbara Benedettelli, già scrittrice e autrice televisiva, impegnata da anni in battaglie a tutela dei familiari delle vittime di omicidio.

Andiamo con ordine. Umberto Ambrosoli è candidato alla Presidenza della Regione Lombardia e non è un esponente nazionale del centrosinistra. La Lombardia è stata definita da molti “l’Ohio italiana”, in quanto risulterà probabilmente decisiva nel determinare la maggioranza al Senato, il che rende la competizione regionale molto importante anche in chiave nazionale.

abrosolo moglie

Ambrosoli apre (nel senso letterario del termine) le porte della propria casa al giornalista di Oggi, che può così constatare che “Nel salotto di casa Ambrosoli sono passati i barbari. Questi barbari hanno quattro, sette, e nove anni”. L’articolo è accompagnato da una foto di metà pagina che ritrae l’allegra famigliola sul divano di casa. Ambrosoli, prima di essere un bravo amministratore, è un bravo padre di famiglia, in grado di mediare (oltre che tra i partiti della coalizione) anche tra i suoi figli: “Umberto richiama quando serve, rimbrotta quando esagerano, media quando litigano… Insomma non avrà problemi con una coalizione di governo”. Nell’articolo c’è spazio sufficiente per caratterizzare ulteriormente ilpersonaggio Ambrosoli, un tipo come tanti nonostante il cognome importante: “Ho fatto anche io le mie stupidate, sono stato anche bocciato al classico”.

pascale berlusconi chi

In seconda posizione troviamo Francesca Pascale. A fine novembre era salita alla ribalta dei media per la rivelazione della sua relazione con l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Nei giorni precedenti all’uscita dell’articolo però, molti media avevano notato la scomparsa dalla scena pubblica della ragazza. A rimediare ci ha pensato Chi, con un servizio di 5 pagine intitolato (per l’appunto) “Il ritorno di Francesca”, in cui viene presentato un vero e proprio ritratto della “Pascale privata”.

Si spazia dal tesseramento con Forza Italia: “Tesserata di Forza Italia della prima ora (in famiglia sono tutti berlusconiani di ferro)”; alla morte della madre per un tumore: “Francesca a vent’anni più o meno [sic] ha perso la mamma”; fino all’incontro con il Cavaliere: “Berlusconi si avvicina al drappello e lei gli dice ‘Presidente, come è bello lei!’ Lui risponde ‘Beh, ci difendiamo … Ma signorina, è sicura di vederci bene?’”. Che tipo è Francesca Pascale? Niente di meglio di un articolo di Chi per scoprirlo: “Detesta apparire”, oppure “Le piace stare ai fornelli, non ama avere intorno camerieri”; “Detesta la palestra e ama nuotare”. E il suo rapporto con Silvio è ovviamente idilliaco, tranne quando si parla di calcio: “Francesca è pazza del Napoli, Berlusconi, ovviamente del Milan. E sono discussioni molto accese”.

In ultima posizione troviamo Barbara Benedettelli, candidata nelle liste di Fratelli d’Italia e protagonista di un articolo su Gente. Il coverage politico di Gente è differente rispetto a quello che caratterizza gli altri settimanali qui presi in esame: Gente non si sofferma tanto sui leader, e, in termini comparativi, riserva uno spazio minore all’appuntamento elettorale. Tuttavia, quando questo accade, propone sempre un “taglio” volto ad enfatizzare tematiche particolari, ritenuti potenzialmente interessanti per i lettori del settimanale. Anche in questo caso, l’attenzione a Benedettelli è dovuta soprattutto al suo impegno volto a tutelare i familiari di vittime di omicidi e a sostenere la certezza della pena. “Barbara Benedettelli ha trovato una nuova dimensione entrando in contatto con le persone che hanno perso un parente, un amore, un affetto a seguito di un delitto”.  “Sono nelle liste di Fratelli d’Italia. È una candidatura di scopo. Voglio che questa mia battaglia coinvolga le istituzioni”.

 

* Novella 2000 ha avuto problemi di distribuzione che hanno reso impossibile reperire il settimanale nelle edicole.

Studio condotto dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Istituzioni e Società dell’ Università degli Studi di Perugia, coordinato dal Prof. Marco Mazzoni e composto da Antonio Ciaglia, Roberto Mincigrucci

 

Roberto Mincigrucci

Nasce il 22/09/1988 ad Assisi, vive a Torgiano (PG). Consegue nel 2010 la laurea triennale in Scienze Politiche all'Università degli Studi di Perugia. Attualmente frequenta un corso di laurea magistrale in Scienze della Politica e del Governo all'Università degli Studi di Perugia. Collabora con il Corriere dell'Umbria e con Youtrend.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend