YouTrend
15 elementi definiscono il vostro benessere

15 elementi definiscono il vostro benessere

Un lavoro interessante è stato pubblicato sul sito dell’Istat il 4 novembre, in collaborazione con il Cnel, il Consiglio Nazionale dell’Economia e Lavoro.

La domanda posta dai ricercatori è semplice quanto complicata allo stesso tempo: come si fa a misurare il benessere di un popolo? Ci aveva recentemente provato anche il primo ministro inglese, David Cameron. Vediamo che risultati sono emersi dal sondaggio italiano.

Il campione indagato è costituito da 45 mila residenti in Italia, di età superiore ai 14 anni (un campione enorme per gli standard dei sondaggi d’opinione, comunemente di circa 1000 individui sull’intero suolo nazionale). Il campione è stato intervistato a febbraio 2011. Per ognuna delle 15 voci l’intervistato doveva fornire un punteggio di merito da 0 a 10, rispondendo alla domanda “Quanto ritieni che il tale elemento sia importante per il tuo benessere?”.

Come evidenzia la nota ufficiale sul sito dell’Istat, il primo risultato che emerge è l’alto valore complessivo di importanza attribuito dagli intervistati a tutte e 15 le variabili. Dimostrazione che la scelta delle variabili da parte dell’Istat e Cnel si è dimostrata adeguata. L’aspetto giudicato più importante dalla maggioranza degli intervistati per definire il proprio benessere è la buona salute. Un risultato non troppo imprevedibile. Tuttavia, e qui la situazione economica e sociale internazionale ha sicuramente influito, i successivi 3 aspetti che declinano meglio il benessere sono

  • Assicurare un futuro ai propri figli (economico e sociale)
  • Lavoro dignitoso
  • Reddito adeguato

In un periodo in cui l’attivismo politico diretto appare meno intenso che in altre epoche storiche, la partecipazione civile attraverso strutture politiche o associazioni si colloca all’ultimo posto nella classifica, il 15-esimo, con un dignitoso valore medio di importanza di 7,1.

Di seguito il dettaglio dei 15 aspetti che definiscono il benessere, sul totale campione.

(CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

Di seguito invece il dettaglio disaggregato per sesso. La tabella si legge nel modo seguente: considerata una riga, la percentuale di chi ha risposto con un certo punteggio. Il totale riga, compresa la percentuale di coloro che non hanno risposto, somma a 100%.

(CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

La tabella seguente mostra invece il disaggregato per sesso ed età

(CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

Infine, il dettaglio per regione, da cui si osserva che i dati locali non si discostano di molto dal dato medio nazionale. Ciò indica un diffuso senso di cosa si intenda per benessere, non importa in quale regione si risieda.

(CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend