YouTrend

La Supermedia dei sondaggi

La Supermedia dei sondaggi di YouTrend: cos’è e come funziona

La nostra Supermedia non è una semplice media aritmetica dei sondaggi che vengono pubblicati. È una media “ragionata”, cioè con diversi tipi di ponderazione, che serve a restituire un quadro quanto più realistico possibile delle intenzioni di voto.

Perché una media?

Innanzitutto, perché pubblicare una media dei sondaggi? Che bisogno c’è? La risposta è che i mutamenti dell’opinione pubblica sono molto “scivolosi”, per così dire. È difficile capire quando siamo di fronte ad un’oscillazione estemporanea e quando invece c’è qualcosa che sta cambiando in modo strutturale. Un singolo sondaggio può scattare un’istantanea (per quanto approssimata e dai contorni sfocati) degli orientamenti di voto di una popolazione in un determinato momento, ma può capitare che porti a sovrastimare (o sottostimare) un dato che magari nelle rilevazioni successive rientra nella normalità. Per questo motivo ci sembra più opportuno guardare a come cambiano, di settimana in settimana, le tendenze di medio periodo. E mettere insieme le istantanee “scattate” da tanti istituti demoscopici diversi ci consente di ottenere indicazioni migliori di quelle scattate da uno solo.

Quali sondaggi vengono considerati?

Ecco perché nella Supermedia vengono presi in considerazione i sondaggi effettuati nelle due settimane precedenti e che vengono pubblicati su dei mezzi di informazione (niente sondaggi riservati, quindi). Nel caso in cui il sondaggio sia stato effettuato in più giorni (di norma 2 o 3) si tiene conto dell’ultimo giorno di realizzazione. Ad esempio, la Supermedia pubblicata il giorno 15 terrà conto dei sondaggi realizzati dal giorno 1 al giorno 14. Perché due settimane? Perché non tutti gli istituti demoscopici pubblicano sondaggi a cadenza settimanale (anzi, la maggior parte non lo fa). Ma un arco temporale di due settimane ci consente di basarci su un numero sufficiente di rilevazioni (di norma, da 4 a 8). Si considera un solo sondaggio per ogni istituto demoscopico: se un istituto pubblica più di un sondaggio nelle due settimane considerate, quindi, si considera solo quello più recente.

Come vengono “pesati” i sondaggi?

Non tutti i sondaggi vengono “pesati” nello stesso modo. Prima di tutto, proprio perché la Supermedia vuole restituire lo scenario più vicino possibile al giorno in cui viene pubblicata, più un sondaggio è recente maggiore sarà il suo contributo alla Supermedia. Quindi, ad esempio, un sondaggio vecchio di dieci giorni “pesa” di meno rispetto a un sondaggio realizzato una settimana dopo.

Inoltre, non tutti i sondaggi sono uguali. I diversi istituti utilizzano metodi di rilevazione differenti, e talvolta in passato hanno pubblicato stime anche molto divergenti tra loro (anche se questa è un’eccezione e non la regola). Inoltre, la consistenza campionaria può variare: più è ampio il campione (cioè il numero di persone intervistate nel sondaggio) più si abbassa il margine d’errore. Per questo motivo, la Supermedia assegna un peso diverso a ciascun sondaggio, a seconda dell’istituto che lo ha realizzato e della numerosità campionaria su cui si basa.

CLICCA QUI per l’archivio di tutte le Supermedie settimanali.

CLICCA QUI per le analisi dettagliate di ciascuna Supermedia (pubblicate su Agi).

CLICCA QUI per l’archivio storico dei sondaggi (2008-2018).

Redazione

La redazione di YouTrend

43 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I nostri social

Seguici sui nostri canali social per non perderti nessuno dei nostri contenuti

Supermedia dei Sondaggi

Send this to a friend