YouTrend
Regionali: candidature al 29/01

Regionali: candidature al 29/01

Primarie_400 Scelti i candidati PDL in Toscana, Basilicata e Umbria. In Umbria e Campania il PD ricorrerà alle primarie, possibili anche in Calabria. Scopri tutti i nomi…

REGIONECANDIDATI

CENTROSINISTRA
UDCCENTRODESTRA
PIEMONTEBresso
con CSCota
LIGURIABurlandocon CSBiasotti
LOMBARDIAPenati
PezzottaFormigoni
VENETOBortolussi
De PoliZaia
EMILIA-ROMAGNAErrani
GallettiBernini
TOSCANARossiBosiFaenzi
MARCHESpaccacon CSMarinelli
UMBRIAAgostini, Marini *
RonconiModena
LAZIOBonino
con CDPolverini
CAMPANIADe Luca, Marone *
con CDCaldoro
PUGLIAVendola
Poli BortonePalese
BASILICATADe Filippocon CSPagliuca
CALABRIALoiero, Callipo, De Rose *
con CDScopelliti

* previste elezioni primarie
in grassetto i governatori uscenti; sottolineati i candidati definitivi

A cinquantanove giorni dalle elezioni regionali del 28-29 marzo si schiariscono diverse situazioni, ma restano dubbi sui candidati ancora in alcune realtà.

Se in Puglia è ormai certo che a contendersi la poltrona di governatore saranno Nichi Vendola (CS), Adriana Poli Bortone (UDC) e Rocco Palese (CD), più incerti appaiono gli scenari in altre due regioni del Sud: la Campania, che vede l’accordo tra PDL e UDC a sostegno di Stefano Caldoro, assisterà domenica 7 febbraio alle primarie del centrosinistra tra il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e l’ex vicesindaco di Napoli Roberto Marone; e la Calabria, dove ancora è sicura l’alleanza tra Casini e il centrodestra nel nome di Giuseppe Scopelliti mentre il PD deve ancora scegliere il proprio uomo – è possibile un ricorso a primarie tra l’attuale presidente Agazio Loiero, l’imprenditore Pippo Callipo, lanciato dall’IDV e il presidente di Confindustria Umberto De Rose -.

Anche in Umbria si andrà a primarie, domenica 7, e i candidati saranno Mauro Agostini, senatore ed ex tesoriere del PD ai tempi di Veltroni, e Catiuscia Marini, caldeggiata dalla governatrice uscente Maria Rita Lorenzetti (che si è fatta da parte dopo settimane di tira e molla tra dalemiani e veltroniani).

Ufficializzati i candidati del PDL in Basilicata (sfuma l’ipotesi Magdi Allam, correrà il capogruppo Nicola Pagliuca), Toscana (Monica Faenzi, sindaco di Castiglione della Pescaia) e Umbria (Fiammetta Modena, presidente dei consiglieri regionali del partito), resta da capire chi schiererà l’UDC nelle due regioni ancora in ballo: per la Lombardia si fa il nome dell’ex segretario della CISL Savino Pezzotta, mentre in Umbria potrebbe rompere gli indugi il deputato Maurizio Ronconi.

Nel pomeriggio la designazione di Giancarlo Mazzuca, ex direttore del «Resto del Carlino», a candidato sindaco per il PDL a Bologna porta alla candidatura del deputato Anna Maria Bernini in regione Emilia-Romagna.

Lorenzo Pregliasco

Nato nel 1987 a Torino. Si è laureato con una tesi su Obama, è stato tra i fondatori di Termometro Politico, collabora con «l'Espresso» e ha scritto su «Politico», «Aspenia», «La Stampa».
Insegna all'Università di Bologna e alla Scuola Holden.
Ha scritto Il crollo. Dizionario semiserio delle 101 parole che hanno fatto e disfatto la Seconda Repubblica (Editori Riuniti, 2013) e Una nuova Italia. Dalla comunicazione ai risultati, un'analisi delle elezioni del 4 marzo (Castelvecchi, 2018).
È direttore di YouTrend.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend