Voci dal Concistoro europeo n. 4: la rimonta del camerlengo di Genova

15 maggio 2014


Mentre gli occhi di molti sono puntati sulle vicine elezioni e sui sondaggi più o meno segreti che circolano in queste ore, noi preferiamo invece andare controcorrente, e continuare a darvi conto dell’imminente Concistoro europeo del 25 maggio, nel momento in cui vaticanisti di ogni estrazione si cimentano in previsioni e vaticini sull’esito dell’importante assise – che, ricordiamo, designerà i delegati italiani presso l’arcivescovado di Bruxelles -.

I numeri di oggi, alquanto sorprendenti, ci giungono dall’affascinante madre Gilda Sleri, studiosa fra le più apprezzate dall’anziano cardinale brianzolo che non di rado ha commissionato proprio al suo istituto rilevazioni sugli intendimenti dei vescovi (pure in occasione del Conclave dello scorso anno).

E anche se qualcuno storcerà il naso, fra i sostenitori del cardinale fiorentino (rottamatore, ricordiamo, del parigrado pisano appena tre mesi fa), è bene rammentare che più di una volta i presagi di madre Gilda Sleri, benché potessero apparire sorprendenti in un primo momento, si sono poi rivelati assai precisi.

Ma veniamo ai conteggi, che risalgono ai primi giorni della settimana: le truppe del giovane e iperattivo cardinale di Firenze sarebbero in difficoltà, non riuscendo a radunare più di 29 vescovi – una manciata in più di quelli convinti un anno fa dal bonario cardinale di Piacenza, ma parecchi meno dei 33 (a cui andrebbero aggiunti, per completezza, 2 diaconi) ottenuti nel Conclave generale del 2008. E però quel che più preoccupa il fronte progressista è il crescente sostegno allo schieramento capeggiato dal riccioluto camerlengo di Genova, che salirebbe addirittura rispetto alle votazioni dello scorso anno, arrivando a quota 26 vescovi.

Staccato, ma non poi di molte lunghezze, il tenace prelato pelato di Monza e Brianza, che pur indebolito nell’attività pastorale dalla sentenza della Sacra Rota che gli prescrive di prestare opere di bene in comunità supererebbe la soglia psicologica dei 20 vescovi, portandone a casa 21.

Non disponiamo al momento di previsioni sui porporati minori – che altre rilevazioni danno poco sopra o poco sotto la fatidica soglia di 4 voti, necessaria per evitare la scomunica – come il moderato vescovo di Agrigento, il cappellano di Milano sospinto dalle parrocchie del Nord Italia, il pope greco ortodosso Alexis, la leader della Congregazione dei Fratelli (sorella Giorgina) e la triade della Scelta.

Ma nulla è perduto: nei prossimi giorni pubblicheremo i conteggi di altri rispettati vaticanisti, primo fra tutti l’abbronzatissimo Patrizio Messia.

Lorenzo Pregliasco (Sito Web)

Nato nel 1987 a Torino, dove ha sempre vissuto e studiato. Si è laureato con una tesi su Obama, è stato tra i fondatori di Termometro Politico, ha collaborato con la Rai e scritto su «Aspenia» e «La Stampa». Insegna all'Università di Bologna e all'Università di Torino. Il suo primo (e unico) libro si chiama Il crollo. Dizionario semiserio delle 101 parole che hanno fatto e disfatto la Seconda Repubblica (Editori Riuniti, 2013).

10 commenti

Trackbacks per questo post

  1. […] Tralasciamo per un attimo le Elezioni Europee 2014 e le Corse Clandestine. Ora ci occupiamo, per la prima volta quest’anno dell’imminente Concistoro Europeo. Riportiamo quindi i calcoli di Madre Gilda Sleri (purtroppo ci sono giunti incompleti). Per una cronaca dei fatti più dettagliata, vi invitiamo a leggere il resoconto completo su Youtrend. […]

  2. […] sondaggi clandestini continuano a far discutere, tra corse al galoppo e concistori di cardinali le ultime voci raccolte sono interpretabili con un ultimo giro in vista del Gran Premio […]

  3. […] EUROMEDIA DI ALESSANDRA GHISLERI PDR 29, M5Z 26, FB 21 […]

  4. […] viaVoci dal Concistoro europeo n. 4: la rimonta del camerlengo di Genova » YouTrend. […]

  5. […] con l’approssimarsi del concistoro europeo, cogliamo l’amorevole messaggio degli amici di Vos Inclinatio che – in comunione con la chiesa, ancorché democratica, confermata e riformata nel 1948 – si sforzano di comprendere come potrà essere composta la delegatio italiana all’arcivecovando diarchico di Borsella et Strate Burgum, che Iddio la illumini (per leggere la divinatio dei fratelli torinesi, cliccate qui). […]

  6. […] individuare, eppure ancora nessuno riesce a spiegarsi come il suo movimento rischi addirittura di vincere le prossime elezioni europee, sfiorando forse il 30% dei consensi. Inseguire Grillo sulla via populista parrebbe a me un […]

  7. […] – L’altra frontiera, già sperimentata lo scorso anno, è quella del Conclave, usato come parodia delle elezioni. Secondo quanto riferito dall’esperta madre Gilda Sleri, il […]

  8. […] esempio, sul sito youtrend.it, si parla apertamente di “rimonta del Camerlengo di Genova” dato stabile oltre i 25 […]

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*