Voci dal Conclave n. 12: il clamoroso sorpasso del Camerlengo di Genova

23 febbraio 2013


Nella corsa al cardiopalma per l’elezione al soglio pontificio, si registrano nuove, interessantissime voci dal Conclave che aprirà domani nelle segrete stanze vaticane. Se invece non vi interessa il destino della Chiesa ma solo il risultato elettorale italiano, date un’occhiata al nostro Seggiometro e alla fantastica mappa elettorale interattiva con i risultati comune per comune. Ma soprattutto, diventate nostri fan su Facebook e follower su Twitter per restare sempre aggiornati.

Dicevamo: i conteggi di un vaticanista fra i più esperti, il simpatico Beato Heimermann dell’Istituto Sacro per i Patriarcati e le Opere, rilevano alcuni spostamenti significativi nel consenso per i porporati in lizza per salire sul trono di Pietro, e in particolare un clamoroso sorpasso.

banner riparauto Voci dal Conclave n. 12: il clamoroso sorpasso del Camerlengo di Genova

Il gioviale cardinale di Piacenza, a capo dello schieramento progressista nella Cappella sistina, è accreditato in quest’ultima rilevazione di 32,7 voti: 27,7 confluiscono direttamente sul bonario prelato emiliano (ben lontano dal suo massimo splendore, quando aveva superato i 35…), 4 netti vanno al suo alleato, il magniloquente vescovo di Bari, e 1 netto alle forze minori aggregate, come gli sparuti elettori del mite (ancorché d’ispirazione marxista) Abate Tacci.

Subito dietro, a 4,7 ecclesiastici di distanza (e pensare che qualche tempo fa era scivolato fino a -15!) sta il facoltoso prelato pelato di Monza e Brianza, capace di arrivare in tutto a 28 preferenze. Con questo dettaglio: 20,2 si riversano direttamente sul vulcanico porporato lombardo (che ha promesso di restituire le decime imposte lo scorso anno dall’austero decano uscente del Collegio cardinalizio), 5,9 preferiscono il vescovo maronita di Varese e 1,9 si disperdono tra gli altri alleati (tra cui spicca la Congregazione dei Fratelli, con 1,3 preferenze).

conclave nazionale camerlengo 300x300 Voci dal Conclave n. 12: il clamoroso sorpasso del Camerlengo di GenovaMa l’autentico boom è quello dell’esplosivo camerlengo di Genova, che superando tutti i pronostici sfonda quota 20 e diventa il secondo candidato più votato in assoluto, forte di ben 20,7 cardinali-elettori.

Mediocre il risultato del compassato cardinale di Milano ex nunzio apostolico a Bruxelles, che arriva nel complesso a quota 11,3 (8 netti i voti per lui, il resto va al brizzolato vescovo di Bologna e allo slanciato omologo di Montecarlo); mentre sale, ed è una sorpresa rispetto ad altri conteggi, l’implacabile inquisitore del Sant’Uffizio di Palermo, che è dato a 4,9 preferenze in Conclave e quindi sopra la soglia per la scomunica (fissata, ricordiamo, a quattro voti).

Fermi a 1,4 indicazioni di voto, e piuttosto disorientati, sono i fedeli dell’istrionico ecclesiarca torinese, che per qualche tempo avevamo pensato venisse dalla diocesi di Chicago e che invece, a quanto si apprende, avrebbe violato l’ottavo comandamento rimediando un poco onorevole «extra omnes» proprio negli ultimi giorni.

Lorenzo Pregliasco (Sito Web)

Nato nel 1987 a Torino, dove ha sempre vissuto e studiato. Si è laureato con una tesi su Obama, è stato tra i fondatori di Termometro Politico, ha collaborato con la Rai e scritto su «Aspenia» e «La Stampa». Ama la neve, suonare il pianoforte, le serie tv americane e nel tempo libero cerca di capire le regole del football americano. Ha scritto Il crollo. Dizionario semiserio delle 101 parole che hanno fatto e disfatto la Seconda Repubblica (Editori Riuniti, 2013).

28 commenti

  1. Roland Bonneur 23 febbraio 2013 Rispondi

    Se davvero il camerlengo di Genova superasse il facoltoso prelato/pelato di Monza e Brianza, questo significherebbe il definitivo e inarrestabile declino del prelato pelato.

  2. Giovanni ha i baffi lunghi. Ripeto: Giovanni ha i baffi lunghi.

  3. Il vescovo maronita di Varese è sovrastimato …
    Sarà una debacle memorabile, di milioni di voti.

  4. Nella foto il Card. Severino Poletto. É stato il Vescovo di Fossano quando ero in Seminario. Una brava persona. Speriamo che il camerlengo di Genova sia davvero il secondo porporato in corsa per il papato. Sarebbe divertente. Ma speriamo che il gioviale Cardinale di Piacenza vince a man bassa.

  5. iomaredinverno 23 febbraio 2013 Rispondi

    preghiamo per il cardinale di Piacenza…che Dio lo benedica

  6. a me risulta cosi’:
    facoltoso prelato pelato di Monza e Brianza 21,4
    vescovo maronita di Varese 4,3
    Congregazione dei Fratelli 2,0 altri 1,5 altri 1,2 30,4

    gioviale cardinale di Piacenza 27,1
    magniloquente vescovo di Bari 2,3
    abate tacci e altri 0,7 30,1

    compassato cardinale di Milano
    ex nunzio apostolico a Bruxelles 7,3
    brizzolato vescovo di Bologna 2,1
    slanciato omologo di Montecarlo 0,4 9,8

    camerlengo di Genova 22,6
    inquisitore del Sant’Uffizio di Palermo 2,7
    istrionico ecclesiarca torinese 1,6 altri 2,8

    alla Camera Papale ok, nell’Alta Camera dove siede il cardinale di Milano ex nunzio apostolico a Bruxelles confusione, si votera’ di nuovo, trascinando tutti noi nell’abisso e nella tempesta per colpa del camerlengo di Genova che l’Europa non vuole.

    • ciao posso chiedere da cosa deduci queste ultime proiezioni del conclave

      • sembra che non abbia sbagliato di molto: i cardinali votano con il portafoglio! no tasse!

    • L’Europa non vuole il camerlengo di Genova…l’Europa si dovrebbe fare una vagonata di sacri cazzi propri. Amen

  7. A questo punto il prossimo Pontefice uscirà forse difficilmente, come secoli fa a Viterbo, e se si, dovrà subire nuovi turbamenti nella Chiesa, durando poco!

  8. Magari il saggio camerlengo di Genova potesse ambire al trono papale… Avremmo finalmente un eroe ben che ci rappresenti.

  9. mi dispiace per l’alto inquisitore di Palermo, sta ottenendo un risultato immeritato, mentre sono contento per il carmenlengo di Genova

  10. A sentire l’aria che tira in Vaticano il simpatico camerlengo di Genova mi sembra proprio sottostimato… Secondo me andrà oltre i venti, superando di parecchio il facoltoso prelato di Monza e Brianza(il cui vescovo di Varese si avvia ad una debacle certa). Per l’inquisitore di Palermo la vedo grigia… verso la scomunica.

  11. Saremo liberi solo se avrremo la volontà di uscire da questo pigro torpore culturale e civile. Non abbiamo più scuse per non fare!!! Abbiamo tutte le informazioni che servono in modo facile e veloce…
    Ammazziamo la pecora che è in noi e diamo voce a quel leone che per tanto tempo è rimasto sopito in un mondo di egoismo e menefreghismo. La parola d’ordine è SOLIDARIETA’ e CIVISMO; ecco cosa serve per farci sentire UOMINI APPAGATI DALLA VITA!!! MEDITIAMO…

  12. don abbondio 25 febbraio 2013 Rispondi

    fumata nera…..e quella che si faranno il cardinale di piacenza insieme al granprelato della brianza……..mi ha detto il vescovo di bari che:
    questo matrimonio nn s’ha da fare.

    cardinale di piacenza 28
    granprelato 19
    camerlengo di genova 31

    arrendetevi ..siete circondati

  13. Sveglia! Il camerlengo di Genova ha abbondantememte superato i 20 cardinali e si appresta a sverniciare gargamella…

  14. Proprio vero, si tenta di condizionare il conclave … Ma spesso chi entra da papa, esce cardinale …

  15. ..noi siamo la ggggente il potere ci temono..SVEGLIA!!11!1!! (cit. il popolo delle capre e caproni)

Trackbacks per questo post

  1. [...] tra quest’ultimo ed il Cardinale di Piacenza sarebbe “solo” di 4,7 cardinali. Su Youtrend i [...]

  2. [...] quelli, divertentissimi, se non fosse per i risultati che certificano, resi noti da YouTrend negli ultimi giorni – in barba al divieto di pubblicare sondaggi nei 15 giorni precedenti il voto. [...]

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*